PELLEGRINAGGIO A MADRID 2019

PELLEGRINAGGIO A MADRID 2019

Come di consueto per tutti i seminari Redemptoris Mater, nella settimana in albis abbiamo fatto un pellegrinaggio. Dopo essere stati negli anni scorsi a Roma e Riga quest’anno siamo andati a Madrid, per poter vedere di persona l’ambiente dov’è nato il Cammino Neocatecumenle.

Siamo arrivati all’aeroporto Adolfo Suarez nella notte di martedì 29 aprile. Lì ci stavano aspettando alcuni fratelli delle comunità della parrocchia di San Saturnino (Alcorcón), che ci hanno poi portato dalle famiglie che ci ospitavano. Le famiglie sono state molto ospitali e ci hanno accolto come uno di famiglia.

Mercoledì mattina siamo al Seminario Redemptoris mater di Madrid a visitare la tomba di Carmen Hernández, cofondatrice insieme a Kiko Argüello del Cammino Neocatecumenale. Dopodiché abbiamo visitato la parrocchia di Santa Catalina Labouré, uno dei primi esempi della nuova estetica del Cammino Neocatecumenale, situata nel quartiere operaio di Carabanché.

Il giovedì siamo stati tutto il giorno a Madrid visitando luoghi importanti, come il Palazzo Reale, la Cattedrale dell’Almudena, il centro neocatecumenale diocesano di Madrid, dove si trova l’appartamento nel quale ha vissuto Kiko per molti anni.

Venerdì 26 siamo passati dal monastero dell’Aldehuela, dov’è sepolta Santa Maravillas di Gesù. Dopo aver pregato sulla tomba della santa siamo abbiamo avuto un incontro con mons. Ginés, vescovo di Getafe. Dopodiché abbiamo visitato il “Cerro de los Ángeles” (collina degli angeli) nel centro geografico della penisola Iberica, dove si trova il monumento al Sacro Cuore.

Il giorno seguente siamo andati a Ávila, la città di Santa Teresa di Gesù e di San Giovanni della Croce, dove abbiamo potuto conoscere meglio la storia di questi santi mistici spagnoli. Per finire la giornata abbiamo fatto una gita nella natura per godere delle meraviglie di Dio.

Non potevamo ritornare a Tallinn senza aver prima celebrato come l’eucaristia insieme a tutte le comunità della parrocchia che ci ha accolto.

Siamo ripartiti da Madrid alle due del mattino della domenica, portando con noi un’esperienza meravigliosa, divina di come Dio agisce nella vita di ciascuno.

Ringraziamo di cuore le persone che ci hanno accolto gratuitamente; sono state per noi un segno tangibile della provvidenza di Dio.

Andare in peregrinaggio è sempre un dono che Dio ci fa per poterlo conoscere più a fondo. In questo pellegrinaggio abbiamo potuto vedere come Cristo si manifesta attraverso le persone che ci accolgono. La loro generosità, allegria e soprattutto la comunione che hanno tra di loro, ha ravvivato in noi il desiderio di questo amore fraterno che chiediamo al Signore che ci conceda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.