Accolitato Eliasz Wojciechowski

Accolitato Eliasz Wojciechowski

Il 23 gennaio al nostro seminarista, Eliasz, è stato conferito l’accolitato da parte del vescovo Philippe Jourdan. Questo tipo di evento è stato il primo nella storia del nostro seminario, che soltanto 5 anni fa sembrava un utopia, e invece oggi comincia a portare i primi frutti. Come ha detto monsignor Philippe durante l’omelia: “ogni tanto i sogni diventano realtà”.

Seguendo l’invito del nostro vescovo, preghiamo per Eliasz, che venga confermato nella sua vocazione. E preghiamo anche per la sua famiglia, che lo ha cresciuto ed educato alla fede.

Preghiamo il Signore che, con l’ausilio della Beata Vergine, alla quale è stata consacrata la terra estone, il seminario possa continuare a portare frutti.

Riportiamo l’omelia che ha fatto il nostro vescovo monsignor Philippe Jourdan:

“Oggi vediamo i primi frutti di quelo che mi sembrava un sogno e adesso diventa realtà. Il Signore realizza sogni. Celebriamo il primo accolitato del primo seminario cattolico nella storia dell’Estonia.

Ringraziamo Dio per la tua famiglia che ti ha educato e aiutato a discernere sulla vocazione, cosi che tu possa alla fine rispondere ‘si’ a Dio e a questa vocazione. Anche dobbiamo ringraziare Dio per il Cammino Neocatecumenale, dove ti trovi, che porta avanti la Nuova Evangelizzazione. Questo Cammino ti ha aiutato a coltivare già questo seme che i tuoi genitori ti hanno seminato. Tu devi ringraziare Dio per questi grandi aiuti che hai ricevuto nel corso della tua vita. Ed ora Eliasz devi proseguire. L’accolitato è un momento importante perchè grazie questo ministero potrai servire i tuoi fratelli e sorelle qui a Tallinn o dall’altra parte dell’Estonia e aiutare la Chiesa in tutto il mondo. Il presibitero deve essere una persona che si dona ai fratelli e alle sorelle e che non appartiene più a se stesso ma guarda il cielo ed aiuta il prossimo. Quello che dice Papa Francesco guardare il prossimo e voler vivere insieme con lui e accompagnarlo. Non guardare verso te stesso, ma guarda a tutti coloro che ti stanno intorno. Gli altri sono Cristo e sono il cammino verso Cristo. E attraverso l’intercessione della Vergine Maria; tu sei nato in Polonia, dove c’è una devozione particolare verso la Vergine Madre e sarai adesso l’accolito in Estonia che si chiama Terra di Maria, è un segno che la tua vita è sotto la guida della Vergine Maria. E lei è per te la Stella del Mare che indica il cammino. Ascolta Maria e sarai con Cristo. Perchè tu possa sempre andare con gioia su questo cammino della vocazione. Preghiamo per la famiglia di Eliasz, per i genitori che lo hanno sostenuto per venire in Estonia ed aiutare questa Chiesa. Perche tu possa crescere nell’amore e santità”.

Incontro con i giovani

Incontro con i giovani

Domenica 28 Ottobre abbiamo avuto la gioia di ricevere in seminario i giovani delle comunità neocatecumenali di Tartu e di Tallinn. In questo incontro i ragazzi hanno potuto conoscere meglio la vita del seminario, e hanno potuto ringraziare con noi il Signore per questo luogo che ci ha donato. Sono stati celebrati i vespri durante i quali alcuni seminaristi hanno dato la propria esperienza della chiamata ricevuta da Dio. Per i giovani è stato molto importante vedere come Dio chiami persone diverse, provenienti da diversi paesi, con storie diverse. il Signore sceglie chi vuole, senza seguire la logica umana; sceglie dei ragazzi del tutto normali, con pregi e difetti. Il Vangelo che è stato proclamato, aperto a caso, era la presentazione di Gesù al Tempio. E’ impressionante vedere come il Signore abbia preparato per noi questa parola in quel preciso momento. Questo incontro non è stato fatto per “assoldare” nuovi seminaristi, ma perchè i giovani sapessero che come Dio ha chiamato ognuno dei seminaristi e dei formatori presenti nel seminario, così anche sta chiamando ciascuno di loro a seguirlo, ad essere cristiani. Il Signore si manifesta nella vita di ognuno di noi, così come si è manifestato a Simeone, che ha riconosciuto in quel bambinetto portato in collo dai propri genitori, il Cristo Signore. Peri seminaristi è stato di grande aiuto vedere come anche i giovanipregano per le loro vocazioni. Questa preghiera reciproca creacomunione e indubbiamente rafforza la Chiesa dell’Estonia. Vederequesti giovani felici è segno che la Chiesa è viva e che sempre sirinnova.
Inaugurazione del nuovo Seminario

Inaugurazione del nuovo Seminario

Ci siamo trasferiti nel nuovo Seminario!

Passati due anni di ristrutturazione, i lavori sono finalmente terminati.

Lunedì otto Ottobre, abbiamo inaugurato il nuovo seminario. E’ stato un evento storico. Il nostro vescovo mons. Phillipe Jourdan ha celebrato l’Eucaristia con noi, l’equipe dei catechisti e i fratelli delle missioni di Tallinn e Tartu. Siamo grati al Signore che ci fa partecipare alla Sua opera, attraverso l’erezione del primo seminario cattolico nella storia dell’Estonia.

Vi ringraziamo di cuore per la vostra generosità, perchè anche grazie a voi tutto questo è stato possibile.

NUOVI SEMINARISTI

NUOVI SEMINARISTI

NUOVI SEMINARISTI!!!

Abbiamo partecipato alla convivenza dei seminaristi con gli iniziatori del Cammino Neocatecumenale a Porto San Giorgio, alla quale hanno partecipato più di 200 giovani disposti ad entrare in uno dei 124 Seminari Redemptoris Mater sparsi per tutto il mondo.

In questa convivenza sono stati assegnati al nostro seminario 3 nuovi seminaristi.

Benvenuti al Seminario Redemptoris Mater di Tallinn!

Il nostro rettore Don Severino con i tre nuovi seminaristi. Beniamino Cimbaro da Udine (Italia), Pablo Fernández Velasco da Cordoba (Spagna), Emmanuel Muñoz da Cordoba (Spagna)

 

Il seminario al completo insieme al nostro vescovo Phillipe Jourdan, ai formatori e all’équipe dei catechiesti